Le ceramiche artistiche tradizionali di “Doriana Usai” sono il frutto di una lunga tradizione artigianale della Famiglia Usai tramandate di generazione in generazione; le prime notizie datate risalgono alla prima metà dell’ottocento.

Doriana Usai rappresenta appunto la quinta generazione dedita alla lavorazione della ceramica artistica.

Le tecniche di lavorazione per il realizzo di tutti i manufatti eseguiti nel laboratorio di “Doriana Usai” si avvalgono di una materia plastica rossa, altamente porosa, ed in alcuni casi di materie plastiche bianche (per ottenere determinati effetti finali nel ciclo produttivo).

Come denominatore comune per la creazione di tutti gli oggetti vi è la scelta costante della lavorazione manuale, servitasi della foggiatura su tornio, della foggiatura per trafilatura (per le rifiniture) e la modellatura con sfoglia per particolari oggetti di uso quotidiano nn di forma circolare o per oggetti provvisti di ornamentazione particolare.

Tutte le fasi di lavorazione della materia plastica avvengono manualmente e si svolgono all’interno del nostro laboratorio nel quale foggiamo, modelliamo e rifiniamo ogni oggetto creato, il quale naturalmente (a seconda della forma o utilizzo) necessita di operazione di rifiniture diverse: sbavature, lisciature, attacco manici, esportazione ritagli, etc.

Per creare tutti gli oggetti foggiati al tornio o a mano mediante altre tecniche si tende a racchiudere la funzionalità, la completezza estetica-tradizionale in un unico concetto, e per le forme si propongono prevalentemente oggetti d’ispirazione tradizionale.

Nei nostri oggetti si trovano contemporaneamente l’ispirazione tradizionale e l’innovazione per poter dar vita a dei manufatti di ricerca, in continua simbiosi al nostro passato affacciato verso il futuro.

Le decorazioni utilizzate allo stato plastico si servono di applicazioni (vedi la Brocca della Sposa,il Fiasco, la Borraccia, etc) e dell’ingobbio di vari colori (bianco, azzurro, turchese, nero) preparato utilizzando argilla di colore naturale modificando il loro colore con l’aggiunta di ossido colorante;

Inoltre:

  • preparazione del bagno di smalto (immersione, aspersione)
  • decorazione con colori sopra smalto.
  • applicazioni del decoro “pennellatura” tradizionale di specie artigianale.
  • le decorazioni proposte a soggetto tradizionale con graffito su smalto crudo da maiolica.
  • composizione racchiusa da filetti, cerchi concentrici e contornata da cornici geometriche (linee, curve, pallini) creando giochi stilizzati coerenti ai disegni della nostra tradizione.
  • decorazione a rilievo sulla superficie del pezzo biscottato, con base rossa o colorata per richiamare i colori della nostra isola di Sardegna.
  • decorazione craquelè per richiamare l’antico della nostra tradizione.

I soggetti si ispirano alla stilizzazione delle “Pavoncelle”, dopo dovuta ricerca storica, le quali furono da sempre considerate soggetto di “buon auspicio”;

e sulle stesse forme vengono riprodotti, con tecniche a rilievo con smalto, la reinterpretazione di panni preziosi dei nostri costumi tradizionali (broccato e antichi centri) mediante utilizzo dei metalli preziosi (doratura, argentatura), basandoci sempre sulla tradizione scritta.

Tutti i lavori descritti sono rigorosamente realizzati a mano, con il rispetto puntuale delle caratteristiche e regole ceramiche, quindi delle gradazioni di cottura e mediante smalti atossici.